Home stager professionista, cosa fa e in cosa si specializza? Prima parte

Home stager che allestisce

Cosa fa l’Home Stager? Chi è questa figura e che ruolo ricopre nel campo della valorizzazione immobiliare?

Stiamo parlando della tecnica di valorizzazione immobiliare che consiste nel preparare gli immobili per la vendita o la locazione inserendo complementi di arredo provvisori. L’home staging è fondamentali per far percepire gli spazi ma soprattutto per far scattare l’amore a prima vista della casa al potenziale acquirente.

In Italia l’home staging è ancora giovane ma negli ultimi anni ha assistito ad un rapido sviluppo, spinto dai cambiamenti che stanno investendo il mercato immobiliare.

Foto di Fosca de Luca

foto home staging prima foto home staging dopo

Il mercato sta cambiando e chi ha piantato i primi semi della professione, chi l’ha sviluppata in Italia e l’ha alimentata credendo in lei, chi, come Fosca de Luca ha divulgato e dimostrato sin da subito la potenza dell’Home Staging, sta raccogliendo i meritati frutti.

L’home staging si evolve e la figura dell’home stager sta assumendo più sfaccettature.

Oggi l’home stager incorpora più competenze che gli derivano da mestieri affini, da una formazione più approfondita o da settori apparentemente lontani ma che si sono rivelati utili per l’attività imprenditoriale.

Nell’articolo che trovi qui abbiamo già parlato degli sviluppi dell’home staging in Italia.

Ora, a distanza di qualche anno, i tempi sono maturi per parlare di vere specializzazioni che i pionieri della professione hanno sviluppato per essere maggiormente competitivi.

Vuoi sapere come hanno fatto? Niente di più facile, continua a leggere 🙂

Come nascono le specializzazioni in home staging?

Prima di passare ai case history devi sapere che per sviluppare una specializzazione in home staging bisogna:

  1. Seguire e alimentare il proprio talento;
  2. Essere consapevoli dei propri mezzi/risorse;
  3. Conoscere profondamente il territorio in cui si opera.

HOME STAGER 100% – Daniela Margiotta

Quella delle case è una passione che Daniela si porta dietro sin da piccola, da quando doveva spostarsi ogni anno in una nuova abitazione per via del lavoro del padre.

Situazione difficile? A volte sì, ma Daniela ha saputo apprezzare con il tempo quello che l’esperienza le ha donato: saper disporre gli stessi arredi in tantissime case diverse.

Daniela prima di incontrare l’home staging aveva una carriera avviata all’interno di un’azienda e già aveva ricoperto tanti ruoli tecnici e stimolanti.

home stager professionista Daniela Margiotta

Quando ha deciso di mollare tutto e diventare home stager ancora non sapeva che tutte le competenze acquisite nel precedente lavoro sarebbero state fondamentali!

Daniela è home stager al 100% perché prima di fare il corso Professione Home Stager 48h e poi i successivi i corsi avanzati della Scuola, non aveva nessuna competenza progettuale.

Il suo successo è dovuto in percentuale anche alla sua storia personale e alle sue competenze trasversali.

Daniela è un’home stager affermata che oltre a trattare case da vendere a Bologna, si sta specializzando nell’allestimento di dimore storiche e di lusso.

È impegnata anche in allestimenti di locali commerciali come ristoranti e negozi. La sua volontà è quella di crescere come home stager e “ampliare il più possibile la conoscenza del mercato immobiliare”.

Visita il suo sito: Daniela Margiotta Home Staging Studio

HOME STAGER ARCHITETTO – Giulia Giavito

La professione di architetto è quella che più delle altre viene accostata all’home staging dopo quella dell’interior designer. 

In realtà possiamo considerare le competenze architettoniche la specializzazione dell’home stager, il suo fattore differenziante!

Lo sa bene Giulia che da architetto affermato ha deciso di apprendere le tecniche del marketing immobiliare,e scegliendo di diventare home stager e punto di riferimento del suo territorio del nord est friulano.

Foto di Arianna Picco – Cinquanta Millimetri

Giulia Giavito Home Stager

Giulia, dopo aver frequentato il corso Professione Home Stager 48h, per anni si è proposta prima come architetto e poi come home stager, pensando che l’home staging fosse il suo fattore differenziante.

Dopo le prime esperienze di successo come home stager ha però capito che in realtà era tutto il contrario!

Prima viene l’home staging e tutti i suoi effetti benefici: l’empatia con il cliente, l’emozione dell’acquirente, le relazioni con gli agenti e gli imprenditori. Poi, e solo se strettamente necessario, il contributo tecnico dell’architetto.

Per approfondire la storia di Giulia leggi qui l’intervista testimonianza che ha rilasciato alla Scuola!

Pensi sia tutto qui? Certo che no. Nel prossimo articolo dedicato alle specializzazioni dell’home stager ti presenteremo altri 3 case history di successo! Continua a leggerci 🙂

Ti è piaciuto questo articolo? Entra nel gruppo privato Facebook PROFESSIONE HOME STAGER la formazione continua e permanente per Home Stager, dove docenti e professionisti del settore immobiliare condividono la loro conoscenza le esperienze per far conoscere l’attività dell’Home Staging →

http://bit.ly/2vebJEI

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi essere avvisato quando ci saranno nuovi articoli?
Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi restare sempre aggiornato sul calendario corsi?
Non perderti neanche un'opportunità

Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy
X