Carta da parati per Redesign. Nuova vita alle decorazioni di altri tempi

Carta da parati

Carta da parati diventa elemento d’arredo per cambiare il look della casa.

Dal bagno al salotto, alla camera da letto, la carta da parati può essere installata giocando con motivi botanici, geometrie e quadri famosi, secondo la tendenza 2020. Il risultato decorativo creato da questi accostamenti è quello di trasformare la casa e valorizzare gli ambienti.

Il pattern, le fantasie, e i giochi di colori assolvono sia alla funzione decorativa ma a volte anche per risolvere problemi spaziali, creando nuove prospettive visive.

L’utilizzo della carta da parati ha origini lontane. È infatti verso il XII secolo che comincia ad essere importata la carta dalla Cina che sostituirà l’utilizzo degli arazzi nei palazzi del vecchio continente.

La carta da parati è quel rivestimento che può essere fatto di materiali naturali come il lino, la cellulosa ma anche di PVC nylon, utilizzato tipicamente per ricoprire le pareti ma può in realtà avere molteplici applicazioni. Oltre alle pareti infatti è possibile ricoprire mobili, piastrelle e angoli quasi impensabili, come per esempio nella doccia.

Questo perché negli ultimi anni le tecnologie si sono specializzate nella ricerca di tecniche che potessero ampliare l’uso della carta da parati, modificandone anche le caratteristiche intrinseche per renderla sempre più resistente e poliedrica nell’utilizzo.

Come ogni materiale applicato alle costruzioni, la carta da parati oltre che essere bella agli occhi può donare sensazioni tattili particolari e piacevoli. Esistono carte da parati lucide, lisce, opache, ruvide, con motivi in rilievo effetto 3D o di velluto, di fibre spesse come la paglia o customizzate. Insomma, ce n’è veramente per tutti i gusti!

Quando si parla di un progetto di Redesign è importante non fermarsi solo all’aspetto estetico ma è necessario valutare anche quello sensoriale. I colori, i pattern, i materiali, sono elementi che soltanto combinati con le giuste dosi danno i risultati per generare una customer experience eccellente.

Sia on-line che nei negozi specializzati, è ormai possibile trovare tantissime stampe con pattern adatti ad ogni esigenza e che soddisfano tutti i gusti. Come per la pittura della pareti, anche nel caso della carta da parati la tendenza contemporanea è quella di utilizzarla solo per alcune stanze o su alcune pareti dell’abitazione come per esempio la parete della testata del letto o, perché no, proprio il bagno. La carta da parati waterproof generalmente è fatta in fibra di vetro, cosa che la rende repellente all’acqua e permette di essere applicata sulle pareti della doccia e della vasca.

La carta da parati continua ad essere più costosa della tinteggiatura ma, se di buona qualità, è più durevole nel tempo. Per applicare la carta da parati è bene rivolgersi ad un professionista, tuttavia di seguito ti riportiamo alcuni consigli utili per essere pronto ad applicare la bellissima carta da parati che hai scelto! Ecco alcune tipologie di carta da parati più utilizzate:

  1. Viniliche o in PVC: ancora utilizzate, facili da installare e resistenti, non adatte per scelte ecofriendly e per realizzare case ecosostenibile nel rispetto e salvaguardia dell’ambiente.
  2. Tessuto non tessuto (TNT): è molto utilizzata in quanto più facile da installare e anche da rimuovere. È composta da due strati, quello inferiore in pile e quello superiore in vinile o carta. Grazie a questa struttura risulta più resistente, è facile da pulire e i colori rimangono vividi a lungo anche se esposti alla luce.
  3. Tessuti rinforzati con fibra di vetro: carte stampate su tessuti composti da elementi come la fibra di vetro e trattamenti protettivi idrorepellenti per applicazioni in bagni e angoli cottura, totalmente impermeabili e buona classe di resistenza al fuoco. 

Ti è piaciuto questo articolo? Entra nel gruppo privato facebook PROFESSIONE HOME STAGER la formazione continua e permanente per Home Stager, dove docenti e professionisti del settore immobiliare mettono a disposizione la loro conoscenza e condividono le loro esperienza per far conoscere in modo professionale l’attività dell’Home Staging

Clicca qui per entrare nel gruppo⤵️

http://bit.ly/2vebJEI

Ti è piaciuto questo articolo?
Vuoi essere avvisato quando ci saranno nuovi articoli?
Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi restare sempre aggiornato sul calendario corsi?
Non perderti neanche un'opportunità

Rispettiamo la tua privacy
Informativa Privacy
X